Divano In Cucina Si O No Artistico Open Space Soggiorno Cucina, Si O No?

Divano In Cucina Si O No Artistico Open Space Soggiorno Cucina, Si O No?

Divano In Cucina Si O No Esotico Gli Stereotipi Sull'Arredamento, Bisognerebbe Evitare

Divano In Cucina Si O No Esotico Gli Stereotipi Sull

Divano In Cucina Si O No Premio Open Space La Casa Moderna Cucina E Sala Da Pranzo

Divano In Cucina Si O No Premio Open Space La Casa Moderna Cucina E Sala Da Pranzo

Divano In Cucina Si O No - Per la cucina: abitualmente "la residenza" più semplice della casa, ci rendiamo conto che una località selezionata avrebbe meritato maggiore luce. Quindi: sii prudente nel supporre in tempo sull'impegno dei corpi illuminanti, una sezione che spesso viene tralasciata e che nell'esercizio sembra essere fondamentale. All'interno del finto soffitto la luce deve essere del tipo cosiddetto "puntuale", cioè mirata in un singolo punto, e predetta ovunque sia ricercata. Il lampadario tradizionale perché l'unica illuminazione imperativa per l'illuminazione ambientale è abbastanza obsoleta. La presenza di fattori di luce (all'interno della cappa e sotto il mobiletto) è vitale sopra il piano di lavoro; l'uscita dei cavi per la consegna elettrica deve quindi essere fatta in tempo. La soluzione con i veli o le pareti in cartongesso ridotte per le serie di faretti è allo stesso modo molto moderna: per un impatto piacevole si trovano in linea, con ogni probabilità su una o più file. Sono adatti per illuminare l'intero ambiente o anche per mettere in luce le regioni particolari più semplici e sicure. Per la stanza dell'abitazione: la soluzione di prima classe è che ogni posizione funzionale ha un mite devoto. Le sospensioni, oltre a confermare il modello più semplice per la vicinanza al mangiare (70-ottanta cm dalla scrivania), sono anche adatte per ambienti delicati. Per la vicinanza della comunicazione, le lampade da terra, equipaggiate tra gli articoli imbottiti, oi modelli da tavolo sono perfetti, se c'è una superficie di appoggio accanto al divano. Le applique, che di solito hanno un evidente impatto decorativo, sono indicate ciascuna nella stanza dell'abitazione e nelle vicinanze del ristorante. Sulla libreria o sugli scaffali, in cui non c'è luce all'interno della soluzione di arredo (possibilmente sotto il pensile), è possibile scegliere i faretti da incasso all'interno del soffitto. Sotto l'armadio nella stanza dell'abitazione. Per quanto riguarda la selezione del terreno, la tendenza del momento favorisce l'impatto della continuità tra cucina e soggiorno. Le sostanze più utilizzate sono il parquet (teak e iroko per la maggior parte delle essenze a prova di acqua) o resine. Questa risposta è in realtà molto di prima classe, tuttavia meno realistica perché la scelta convenzionale di piastrelle preserva il terreno e consente di pulirlo in modo extra senza difficoltà. Un'opportunità è limitare la posa della ceramica solo al posto operativo. Il rapporto tra la pavimentazione dovrebbe essere ma in profili metallici che hanno la caratteristica di nascondere eventuali imperfezioni all'interno del taglio e all'interno della combinazione. Per ottenere un pavimento complanare, i 2 rivestimenti devono essere stabiliti in precedenza, in modo da preparare adeguatamente i substrati con la giusta differenza di spessore. Le piastrelle hanno tipicamente un picco di molto meno di 10 mm, nello stesso momento in cui le assi più preziose possono superare i 15 mm. Questa differenza viene annullata con un massetto cementizio correttamente diminuito nel componente da includere nel parquet. Sul muro, lo spazio vicino al lavandino e la gamma devono essere protetti da acqua, calore e condensa. Possibili risposte: alzate o boiserie in laminato, metallo, vetro; o piastrelle, dente da cucina, resine. L'indicazione soddisfa anche un obbligo normativo: le linee guida costruttive di molti comuni prevedono il software di tessuti impermeabili, lavabili e resistenti tanto quanto un picco di centottanta centimetri.